Sfida da non pochi brividi quella di ieri al centro sportivo di Tombolo. Le Palermitane vendono cara la pelle nella prima frazione di gioco ma devono capitolare a metà della ripresa, con due gran gol delle padrone di casa.

La partita si apre con una percussione esplosiva di Peruzzo, tra le migliori del match, che dalla propria metà campo scatta sulla fascia e riesce ad arrivare sin dentro l’area, ma il tiro sbatte su una giocatrice in maglia rosanero. Le ospiti difendono con ordine e trovano le migliori occasioni in contropiede o con tiri dalla distanza, ma grazie a una Ripamonti decisamente in giornata e alle parate di Toniolo non passa nulla. Nella ripresa il Palermo prova a forzare la mano subito, la portiere delle granata deve superarsi con due strepitosi interventi a mano aperta da distanza ravvicinata. La tensione in campo inizia a farsi sentire, le ospiti giocano un po’ con il cronometro restando a terra in campo anche più del dovuto sperando di portare a casa almeno un punto dalla trasferta, ma l’arbitro lascia correre. Mr Colantuono azzecca il cambio che svolta la partita: fuori Vecchione, poco incisiva, dentro Pizzolato, giovane classe 2004 con grandi prospettive. Il Citta macina gioco ed è Pipitone stavolta a doversi superare in un paio di interventi strepitosi. Ma il gol arriva proprio da parte di Pizzolato con un fantastico tocco morbido dentro l’area che scavalca Pipitone e si insacca a fondo rete. Le padrone di casa vogliono mettere in ghiaccio il risultato e poco dopo infatti arriva anche il gol di Fracaros che chiude definitivamente i conti.

Ora testa alla prossima giornata di campionato, dove le venete se la vedranno con la San Marino Academy per non farsi agganciare a metà classifica e provare a scalare qualche posizione.

di Riccardo Dotti

Rispondi