Annunci

Si è disputata questa domenica la 3^ giornata della Serie B Femminile, che ha visto Chievo Verona e Brescia CF schierarsi in testa, con la Pink Bari e il San Marino alle spalle.

Le partite

Pink Bari – Cortefranca 2-1

La Pink Bari vince una gara importante in ottica promozione. Le reti delle pugliesi portano la firma di Federica Di Criscio al 54’ (su calcio di punizione) e di Martina Gelmetti al 65’. Non serve alle ospiti la rete al 95’ di Sardi Deletto.

Chievo Verona – Sassari Torres 1-0

Balza in testa il Chievo, che vince di misura contro le sarde, ancora ferme a 0 dopo tre turni. Basta la rete nel primo tempo di Bolognini al 39’ con una punizione dai 35 metri per regalare la vetta alle clivensi.

San Marino – Roma Calcio Femminile 3-0

Dietro la coppia di testa ci sono le sammarinesi, che si riscattano dal ko di Ravenna di domenica scorsa battendo le romane per tre reti a zero. Di Menin al terzo minuto, Fusar Poli al quindicesimo e Marrone al settantasettesimo le reti del successo. San Marino a quota 6, Roma Calcio Femminile ferma a 1.

Cesena – Pro Sesto 2-0

Prima vittoria stagionale per le romagnole, dopo il pari all’esordio. Basta un gol per tempo per superare la Pro Sesto, sempre in coda alla classifica. Gol di Costi al 41′ e di Pinna all’83′.

Como Women – Brescia Calcio Femminile 0-1

Il Brescia vince il derby lombardo a Como e si conferma in cima alla classifica assieme al Chievo Verona. Giulia Asta a tre minuti dal termine segna il gol vittoria che vale il primato. Successo consolidato anche dalla parata di Lonni sul rigore di Di Luzio.

Tavagnacco – Palermo 5-0

Cinquina del Tavagnacco contro la matricola rosanero. Tre punti utili in chiave promozione. Le reti portano la firma di Ferin al 15’, Abouziane al 50’, Grosso al 72’ e doppietta dell’ex Fiorentina Kongouli all’85’ e al 90’.

Cittadella – Ravenna 3-2

Prima vittoria stagionale per le granata, vincenti nella gara casalinga contro il Ravenna, grazie alle reti di Zorzan, Peruzzo e Meggiolaro, mentre non bastano alle romagnole Giovagnoli e Burbassi.

Di Mattia Amato

Rispondi