SAN MARINO, 20 MARZO 2022 – Si ferma a sette la striscia di vittorie consecutive del Brescia Calcio Femminile in Serie B: a San Marino le Leonesse raccolgono comunque un buon punto al termine di una gara combattuta ed equilibrate contro le Titane padrone di casa. Al fischio finale è 1-1 grazie al primo gol in campionato di Laura Ghisi per il Brescia a metà primo tempo, e la risposta delle sammarinesi con Martina Piazza nella ripresa.

LA GARA

Mister Elio Garavaglia schiera il Brescia con il 4-2-3-1: in porta Lonni; difesa con Viscardi, Perin, Barcella e Galbiati; cintura mediana formata da Ghisi e Asta; batteria della trequarti con Brayda, Cristina Merli e Hjohlman alle spalle di Pasquali. Arbitra il signor Palmieri di Conegliano.
Il San Marino fa subito capire su che binari cercherà di indirizzare la partita: aggressività e pressing a tutto campo. Al 3′ punizione dalla distanza di Barbieri, facile parata di Lonni. Al 16′ occasione per le padrone di casa con Martina Piazza di testa da corner: pallone a lato di poco. Il San Marino spinge e al 22′ va vicino al vantaggio con la punizione dai 22 metri di Barbieri, col pallone alto di poco. Alla prima chance, però, il Brescia passa in vantaggio: discesa sulla destra di Hjohlman, cross basso in mezzo per l’inserimenti di Ghisi che in scivolata infila la porta ospite. Al 35′ occasione Brescia per il raddoppio con la spettacolare semirovesciata di Brayda in area che però coglie la traversa. La risposta del San Marino è in pieno recupero, al 47′, con il palo di Massa sul suo sinistro a incrociare.

In avvio di ripresa Garavaglia sostituisce Pasquali con Farina e la fantasista classe 2002 al minuto 8 va vicina al vantaggio su un pallone vagante smanacciato da Piazza: tentativo di conclusione che il portiere di casa sventa con un grande intervento. Sul corner seguente incredibile occasione per il Brescia: carambola impazzita in area con Galbiati che prova a ribadire in rete da pochi passi ma il palo le nega la gioia del gol. Al 10′ ci prova Fusar Poli dal limite: pallone facilmente bloccato da Lonni. Al 19′ il pari del San Marino: segna Martina Piazza che sfrutta di testa un pallone a campanile sul quale Lonni, nel mucchio selvaggio in area,  non riesce ad intervenire. Al 25′ traversa del San Marino con Menin che trova una traiettoria beffarda su un tiro-cross. Al 29′ ancora padrone di casa insidiose: punizione laterale e intervento di testa di Barcella che per poco non infila la sua porta. Il momento è favorevole per il San Marino che al 39′ è pericoloso con Baldini che raccoglie un pallone vagante e calcia di prima intenzione ma non trova la porta. In pieno recupero, al 51′, occasione clamorosa per il Brescia con la nuova entrata Luana Merli su cross di Farina: da pochi passi il tocco dell’attaccante è altissimo.
Finisce così, con un pari giusto alla luce delle occasioni da entrambe le parti e con il Brescia che vede ora il margine sulla più diretta inseguitrice assottigliarsi a sei punti. Domenica prossima al Centro Sportivo Mario Rigamonti arriva il Tavagnacco.

LE INTERVISTE

Può ritenersi soddisfatto mister Elio Garavaglia al termine del match in terra sammarinese: «E’ stata una partita molto tirata agonisticamente, d’altronde nessuno fa sconti. Le ragazze l’hanno interpretata bene, sapendo soffrire quando c’era da farlo, soprattutto negli inizi tempi, poi dopo si sono fatte valere. Nella parte finale ho visto una buona reazione e una squadra che ha cercato la vittoria fino all’ultimo». San Marino che ha tenuto più palla, Brescia che forse ha avuto più occasioni pulte per segnare: «Sono soddisfatto di questo punto. Certo, se fosse entrata la palla di Luana Merli all’ultimo secondo sarebbe stato il massimo, comunque va bene così. Abbiamo dato il massimo, le ragazze hanno fatto pienamente il loro dovere, sono contento della loro prestazione». Luana Merli ha giocato una ventina di minuti nel finale, un recupero il suo sicuramente importante per il Brescia: «Indubbiamente, ho sempre detto che lei è molto importante per noi e anche le avversarie sanno che con lei in campo c’è da stare molto attente. Speriamo che questa settimana possa lavorare bene con il gruppo senza avvertire fastidi e di conseguenza essere disponibile per domenica prossima».

Sono una rarità, e come tali vanno celebrati con enfasi, i gol di Laura Ghisi: «Sono contenta, un’esplosione di felicità. Peccato che non sia bastato per portare via tre punti». Non è comunque da buttare un punto conquistato sul campo di una squadra importante come il San Marino, che vale sicuramente più della classifica che ricopre: «Assolutamente. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e credo che l’abbiamo affrontata bene. Però tendiamo sempre a volere il massimo, quindi un pizzico di rammarico c’è». Domenica prossima contro il Tavagnacco: «Ogni domenica affrontiamo una partita difficile, non ci sono impegni che possiamo definire facili. Noi dobbiamo continuare così, pensando una gara alla volta senza guardare agli altri ma pensando a fare bene. All’andata il Tavagnacco ci ha battute quindi sicuramente ci sarà la motivazione giusta per affrontarlo».

Giulia Asta si sta ritagliando sempre più il ruolo di jolly del Brescia: terzino, mezz’ala, all’occorrenza anche centrocampista centrale. La classe ’99 è stata protagonista in mezzo al campo di una partita come al solito concreta: «Gara difficile, molto fisica. Si è giocata molto su questo aspetto e ce lo aspettavamo quindi abbiamo provato ad impostare il nostro tema tattico sulla copertura degli spazi, una pressione variabile e ripartenze veloci. Ci siamo create le nostre occasioni, anche importanti, e alla fine ci portiamo a casa un punto che secondo me è un buon punto per la nostra classifica». Un pareggio contro una squadra di grande valore: «Sicuramente. Il San Marino viene dalla Serie A ed era una di quelle accreditate per tornarci subito. Sapevamo di giocare su un campo difficile contro una squadra agguerrita e alla fine è uscita fuori una partita anche un po’ nervosa, quindi possiamo ritenerci abbastanza soddisfatte». Soddisfazione, ma non piena: i volti e gli occhi delle Leonesse lasciavano trasparire comunque un po’ di delusione per questo pareggio: «Da domani ripartiamo, resettiamo tutto e cominciamo a pensare alla prossima partita con la stessa voglia di vincere di sempre. L’avevamo anche oggi naturalmente ma non ci siamo riuscite purtroppo. Continueremo a spingere per cercare sempre di vincere, contro tutte le avversarie».

San Marino – Brescia 1 – 1

Reti pt 23’ Ghisi; st 19’ Piazza Martina

San Marino Piazza Alessia, Marrone, Baldini, Menin, Massa (44’ st Pirini), Brambilla, Piazza Martina, Venturini, Fusar Poli (38’ st Bertolotti, 49’ st Kuenrath), Barbieri, Kiamou. (Montanari, Montalti, Micciarelli, Papaleo, Cecchini, Jansen).
Allenatore Conte

Brescia Lonni, Viscardi (20’ st Bianchi) , Perin, Barcella, Galbiati, Asta, Ghisi (20’ st Magri), Merli Cristina, Brayda (28’ st Merli Luana), Pasquali (1’ st Farina), Hjohlman. (Ballabio, Maroni, Porcarelli, Tengattini).
Allenatore Garavaglia

Arbitro Palmieri di Conegliano. Assistenti Cerrato di San Donà di Piace e Beggiato di Schio
Ammonite Ghisi, Viscardi
Note Centro Sportivo “Acquaviva” (RSM). Calci d’angolo 8-1. Recupero pt 2’, st 7’.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: