Prova di forza del Como Women, che rifila un clamoroso poker alla Pink Bari e si prende di prepotenza la vetta della classifica proprio ai danni delle pugliesi, costrette invece a digerire la seconda sconfitta consecutiva. Una prestazione maiuscola delle ragazze di De La Fuente, apparse nettamente più in forma delle avversarie, liquidate con 4 reti giunte tutte nella ripresa.

Primo tempo che scorre via senza particolari emozioni, con le lombarde che si dimostrano subito padrone del campo, cercando la rete con maggiore determinazione delle avversarie. Ciò nonostante, salvo qualche conclusione dalla distanza vagamente pericolosa e poco più, si va al riposo sullo 0-0.

E’ nella ripresa, però, che la fame di vittoria di Rizzon e compagne viene premiata: è il minuto 52 quando un cross dalla destra di Kubassova trova Pastrenge, che taglia sul primo palo devia in rete per l’1-0. La reazione della Pink non arriva e a al 63′ il Como raddoppia grazie allo spunto personale di Di Luzio, che resiste in area alla marcatura avversaria e piazza un preciso pallonetto di sinistro sul palo lontano, sul quale Shore non può nulla.

E’ la rete che chiude virtualmente i conti, ma lo spettacolo non è ancora finito: calcio d’angolo battuto dalle comasche al minuto 78′, palla che giunge a Rizzon che controlla e conclude a rete da posizione ravvicinata, firmando il 3-0 per il delirio totale del “Facchetti”. La gara non ha quindi più nulla da dire, ma nel finale c’è anche gloria per la nuova entrata Mariani, il cui tiro-cross va ad infilarsi per la quarta volta alle spalle dell’estremo difensore pugliese.

Giunge così, dopo un lungo recupero, il triplice fischio finale, che consegna un meritato primato in classifica all’undici lombardo, mentre getta ulteriori ombre sul recente stato di forma del Bari, ancora ko dopo la sorprendente debacle di Roma.

COMO WOMEN – PINK BARI   4-0

MARCATRICI: 52’ Pastrenge, 63’ Di Luzio, 78’ Rizzon, 90’ Mariani.

COMO WOMEN: Bettineschi, Lipman, Vergani, Pastrenge, Cascarano (85’ Bianchi), Rigaglia (65’ Beil), Hilaj, Di Luzio (85’ Roventi), Rizzon, Kubassova (65’ Carravetta), Picchi (78’ Mariani)

A disposizione: Salvi, Dubini.

Allenatore: De La Fuente

PINK BARI: Shore, Di Bari, Di Criscio, Maffei, Riboldi, Larenza, Bonacini (53’ Fedotova), Sudyk, Strisciuglio (84’ Errico), Spyridonidou, Gelmetti

A disposizione: Siejka, Franchetto.

Allenatore: Mitola

ARBITRO: Edoardo Papale (Torino).

COLLABORATORI: Umberto Galasso (Torino), Vincenzo Russo (Nichelino).

NOTE: ammonite Spyridonidou, Bonacini, Maffei, Strisciuglio (B), Kubassova (C); recupero 3′ pt e 8′ st.

Rispondi