Dopo due pareggi che hanno rallentato la corsa, il Pavia Acadamy torna a conquistare i tre punti, grazie alla vittoria netta sull’Ivrea, autorizzata a recriminare una direzione di gara alquanto discutbile.

La partita

A sbloccare la sfida del Fortunati è un nome ormai noto e ripetuto: dopo una serie di rimpalli al limite dell’area di rigore piemontese, Biancamaria Codecà colpisce a botta sicura verso la porta avversaria e il pallone finisce nell’angolino basso.

Ad inizio ripresa l’episodio che cambia la partita: la numero 9 delle Ladies viene lanciata in netta posizione di fuorigioco, non ravvisato dalla terna, e in mezzo a tre maglie arancioni si scaglia in area, dove un leggero contatto con Sabrina le fa perdere l’equilibrio. L’arbitro è inamovibile: rosso diretto esagerato per la numero 5 ospite e rigore per le biancoblù, realizzato poi da capitan Troiano.

A calare il tris ci pensa Aurora Poletto, realizzando il suo primo goal con il Pavia con un bel diagonale a trafiggere l’estremo difensore avversario.

Nel finale di gara c’è ancora tempo per il giaguaro pavese, infatti Codecà si avvita bene in area e riesce a colpire una seconda volta, fissando il tabellino sul 4 a 0.

Pavia – Ivrea 4-0

Marcatrici: Codecà al 16′ e al 90+2′; Troiano al 51′; Poletto al 82′

Pavia Academy: Groni; Zella, Cozzani (Lazzari), Straniero (Di Giulio), D’Ugo (Maiocchi); Longoni, Devecchi; Gianni (Napoletano), Troiano, Accoliti (Poletto); Codecà

Le pagelle

Groni 6: Chiamata in causa pochissime volte

Straniero 6.5: Come al solito tiene a bada le fievoli offensive avversarie

D’Ugo 6.5: Iningannabile. La fascia sinitra è invalicabile

Longoni 6.5: Tanta qualità in mezzo al campo per il possesso della palla

Troiano 7: Cinica dal dischetto ed elegante a servire Poletto per il tris.

Codecà 8: Una doppietta importante. Furba a prendersi il rigore.

Poletto 7: Si sblocca e chiude la partita

Lazzari 6: 15 minuti di ordinaria amministrazione

Zella 6.5: Non è di certo sulla sua fascia che l’Ivrea può fare male

Cozzani 6.5: Lavoro di sostanza e personalità

Devecchi 7: lancia due volte Codecà sull’azione di conquista del rigore e sul 4 a 0

Gianni 6+: Lavoro e corsa come al solito, in attesa di risentire il Fortunati echeggiare il suo nome

Accoliti 6.5: Fa notizia non vederla tra le marcatrici, ma mette in difficoltà più volte la difesa avversaria.

Di Giulio 6: Subentra per amministrare il resto della gara

Maiocchi 6: Vive gli ultimi minuti in campo

Coach Martinotti 7: Tralasciando l’errore clamoroso dell’arbitro, prepara al meglio la gara per condurre il Pavia alla vittoria.

Di Mattia del Giudice

Co-fondatore e Caporedattore di Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: