Nella giornata di martedì 12 aprile 2022 va in scena lo scontro diretto per il primo posto del girone G delle qualificazioni mondiali tra le elvetiche e le azzurre alla Stockhorn Arena di Thun.

Formazioni

Svizzera (4-1-4-1): Thalmann; Maritz, Buhler, Kiwic, Aigbogun (dal 89′ Humm); Walti; Bachmann, Reuteler (dal 46′ Fomli), Xhemaili (dal 64′ Maendly), Sow (dal 75′ Stieli) ; Crnogorevic. Ct: Nils Nielsen.

A disposizione: Friedli, Peng, Megroz, Rinast, Calligaris, Touon, Mauron, Lehmann

Italia (3-4-1-2): Giuliani; Bartoli, Gama, Linari; Cernoia (dal 62′ Bergamaschi), Giugliano (dal 76′ Rosucci), Galli, Boattin; Caruso (dal 76′ Sabatino); Girelli, Bonansea (dal 89′ Lenzini). Ct: Milena Bertolini.

A disposizione: Schroffeneger, Durante, Piemonte, Bonetti, Serturini, Greggi, Di Guglielmo.

Marcatrici: 82′ Girelli

La partita

Dopo 5 minuti di studio, l’Italia va vicina al vantaggio con una percussione di Bonansea che viene chiusa in calcio d’angolo da Kiwic. Dall’angolo grande occasione per Cernoia che va al tiro ma Thalmann dice di no con un grande intervento. Minuto numero 17 Bartoli supera in dribbling Sow e va al cross per Girelli che non riesce a dare forza al suo colpo di testa parato agevolmente da Thalmann. Al 22′ minuto prima vera occasione per la Svizzera con la conclusione deviata in angolo da Giuliani di Crnogorcevic. Al minuto 28 tiro da fuori di Giugliano parato facilmente da Thalmann. Al 31′ minuto cross di Boattin per Galli che non trova di testa la porta difesa da Thalmann. 35′ minuto sinistro di Bonansea che finisce fuori di pochissimo su assist di Boattin, un minuto più tardi gran lancio sulla destra di Giugliano per Galli che trova Girelli in mezzo ma non riesce a calciare dal limite dell’area piccola. Al minuto numero 43 Bachmann prova a superare Giugliano sulla destra ma viene fermata in calcio d’angolo. Dall’angolo Bachmann mette in mezzo per la testa di Kiwic che non trova il gol, colpo di testa che finisce largo.

Il secondo tempo inizia con l’Italia in attacco ed al minuto 48 Bonansea conquista un calcio di punizione da posizione centrale, se ne incarica Cernoia che di poco non trova lo specchio della porta difesa da Thalmann. Al minuto 55 punizione dalla trequarti di Cernoia che trova Girelli che scarica al limite dell’area per il tiro da fuori di Galli che non trova la porta. Sul ribaltamento di fronte arriva il tiro di Bachmann facilmente parato da Guiliani. Al 58′ minuto palla in profondità per Girelli che viene anticipata al momento della conclusione da Aigbogun. Un minuto dopo pallone perso dal centrocampo azzurro che porta Bachmann ad entrare in area ed a provarci di sinistro che però non crea problemi a Giuliani. Al 64′ calcio d’angolo dalla destra di Boattin per Girelli che di testa non trova il gol. Al 72′ minuto altro calcio d’angolo battuto da Boattin, dopo un batti e ribatti la palla arriva al limite dell’area a Galli che ci prova ma il suo tentativo finisce alto. Al minuto 82 l’Italia passa in vantaggio grazie ad una punizione magistrale di Girelli guadagnata da Rosucci. Al 94′ minuto Svizzera che prova ad attaccare con un traversone dalla destra di Maritz per Fomli che non riesce a deviare il pallone di testa. Questa è stata l’ultima occasione della partita che finisce con la vittoria dell’Italia per 0-1.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: